Chi siamo

Se questa è la vostra prima visita, vorremmo prenderci qualche minuto per presentarci. Abbiamo iniziato a costruire chitarre più di 20 anni fa in una cittadina del Québec chiamata La Patrie. L’uomo che diede inizio a tutto è Robert Godin. Robert è tuttora il proprietario dell’azienda e continua a progettare la grande maggioranza delle nostre chitarre. Siamo un’azienda canadese con sede a Montreal e costruiamo le nostre chitarre in diverse location: cinque in Québec e una in New Hampshire. Per gli appassionati di numeri, questo significa avere sei fabbriche sparse per oltre 1000 km. Quindi perché non avere una singola enorme fabbrica? Nonostante ci siano degli ovvi inconvenienti legati al fatto di lavorare su un territorio così vasto, questi laboratori di dimensioni minori hanno il vantaggio di offrire un ambiente di lavoro più raccolto che fa sì che ognuno sia più coinvolto nel proprio lavoro. E tutto questo si riflette negli strumenti stessi.

Le chitarre Godin sono assemblate nelle nostre fabbriche di Richmond, in Québec, e Berlin, in New Hampshire. Tutti i manici e i corpi sono costruiti nella nostra location originale a La Patrie, in Québec. Oltre al marchio Godin, siamo anche conosciuti per i nostri numerosi marchi acustici come Seagull, Simon & Patrick, Norman, LaPatrie e Art & Lutherie.

Sin dall’inizio l’azienda è stata più o meno divisa tra il nostro lato acustico e quello elettrico. Originariamente il lato elettrico della nostra attività consisteva nel ruolo di fornitori di parti per altre aziende di chitarre. Costruivamo i loro manici e corpi. Sareste sbalorditi di scoprire quanti diversi marchi di chitarre vengono in realtà prodotti dallo stesso piccolo gruppo di fabbriche. Non vi diciamo questo perché vogliamo divulgare i segreti di qualcuno, ma semplicemente per farvi sapere da dove veniamo. In ogni caso, ciò che era iniziato come semplice fornitura di manici e corpi di ricambio generici, rapidamente si sviluppò in un business di dimensioni più grandi con la produzione di manici e corpi rifiniti per molte prestigiose aziende di chitarre negli USA. La cosa più positiva di tutto ciò è l’immensa esperienza che abbiamo potuto sviluppare costruendo tutti questi diversi strumenti secondo le loro diverse specifiche. Il lato negativo è che lavorare per altri produttori è, per così dire, una spina nel fianco, ma, soprattutto, non include la parte migliore del costruire nuove chitarre, cioè l’ideare nuovi design e dare loro vita attraverso il processo che comincia con uno schizzo su un foglio di carta e termina con la musica.

Nuovi Concetti di Chitarra

A differenza di molti altri strumenti che seguono dei parametri di design piuttosto severi, come accade per molti degli strumenti orchestrali, la chitarra si presta benissimo alle variazioni di design. Questa attitudine si manifesta in due modi differenti. Ci sono le variazioni puramente estetiche, come quelle che si vedono in certe chitarre estreme tipo fulmine acuminato di lustrini sfavillanti. In altre parole, le chitarre come elemento fashion. Non fraintendeteci: siamo fedeli ai più alti valori estetici in tutti i nostri design, ma ciò che troviamo più stimolante è l’altro genere di variazioni, quelle ispirate dalle infinite possibilità musicali nel design della chitarra. Dal progettare una chitarra Nylon String che possa essere suonata a volumi da palco e risultare comoda per un musicista abituato alle steel string (Multiac), fino alla creazione di strumenti a voci multiple nella nostra Signature Series: esplorare nuove possibilità di design è una parte fondamentale di ciò che facciamo. L’impegno di Godin verso nuovi concetti di chitarra è sintetizzato nel Glissentar, una tale variazione della chitarra standard da non essere più nemmeno una chitarra, bensì uno strumento totalmente nuovo. Il progetto del Glissentar non nacque durante una riunione di marketing. Ve lo immaginate? “Ehi, scommetto che se costruissimo uno strumento acustico-elettrico fretless a 11 corde potremmo venderne a camionate”. Al contrario, il Glissentar fu ideato per le intriganti possibilità musicali che prometteva, e ascoltare oggi le meravigliose performance al Glissentar di musicisti come Michel Cusson, Fareed Haque e Sylvain Luc (per fare solo qualche nome), che mantengono quella promessa, davvero fa sì che ne sia valsa la pena.

Cos’è Godin Italy Direct

A partire dal Marzo 2013, grazie all’accordo tra Godin Guitars e Music Gallery, si sono aperte nuove opportunità al mercato italiano della chitarra. I marchi Godin, Seagull, Simon&Patrick e La Patrie, sono proposti attraverso l’innovativo sistema distributivo GODIN ITALY DIRECT. Music Gallery, come partner diretto di Godin Guitars, propone l’intero catalogo di questi prestigiosi ed innovativi marchi, non solo a condizioni decisamente vantaggiose, grazie ai nuovi accordi di spedizione diretta dal Canada ai negozi Italiani, ma con tempi, disponibilità, e gamma impossibili attraverso la distribuzione tradizionale.
Il programma offre immediata disponibilità anche di modelli fino ad ora considerati ordini speciali con tempi di attesa “biblici”; prevede infatti che tutto quanto prodotto ed in stock presso le fabbriche Canadesi, entro 5 giorni lavorativi di media, sia consegnato direttamente al negozio Italiano.
I vantaggi sono molteplici ed evidenti.
In primo luogo sicuramente la disponibilità di tutto il catalogo e non solo di quanto il distributore tradizionale, per ovvie e naturali ragioni di costi, decide di trattare ed offrire al mercato Italiano. Non trascurabile sicuramente anche il fatto di avere sempre un catalogo aggiornato con le ultime novità disponibili in contemporanea con il mercato USA.
Tutto questo, solitamente possibile solo acquistando direttamente dagli USA, attraverso un Partner locale che rappresenta Godin sul territorio, che in Italia è Music Gallery.
Quindi nessuna preoccupazione con la lingua, le pratiche di importazione, dichiarazioni Intrastat, bonifici esteri, termini di garanzia non allineati, e altro ancora.
Tutti i servizi proposti tradizionalmente dal distributore tradizionale restano, solo lo stock “si sposta”, ma con tempi e servizi offerti da leader della distribuzione internazionale quali DHL Express e UPS.
Tutto questo è sicuramente possibile anche grazie all’elevatissimo numero di strumenti che il Gruppo Godin invia giornalmente in Europa e nel mondo.
Per l’Italia è quindi ora possibile contare sulla serietà e trasparenza di un distributore come Music Gallery, già di per se innovativo nel sistema distributivo Italiano, con tutta la disponibilità di magazzino offerta dal produttore numero UNO di chitarre in Nord America.
In ultimo, ma non meno importante è il prezzo, che sarà allineato in tutti i principali paesi d’Europa.
Gli utenti Italiani hanno già avuto modo di riscontrare i grandi vantaggi offerti dal nuovo sistema distributivo, questo, grazie anche ai nuovi progetti di realizzazione di centri specializzati nell’offerta della linea Multiac, delle chitarre elettriche e delle 5th Avenue.